Sotterranei di piazza Navona - Stadio di Domiziano

  • tipologia:
    Edifici vari
  • quota:
    17m
  • anno:
    94
  • epoca:
    Imperiale


Condividi:

Sotterranei di piazza Navona - Stadio di Domiziano

Le origini di Piazza Navona


Nell’area di Piazza Navona, ai tempi dell'antica Roma sorgeva lo Stadio di Domiziano. La forma della piazza ricalca ancora oggi la forma ovale dello stado fatto costruire dall'imperatore Domiziano nell'85 e restaurato nel III secolo Alessandro Severo. Era lungo 276 metri, largo 106 e poteva ospitare 30.000 spettatori. Lo stadio era riccamente decorato con alcune statue, una delle quali è quella di Pasquino, ora situata nell'omonima piazza di fianco a Piazza Navona.
Il nome della piazza era originariamente "in Agone" (dal latino in agonis, "giochi") poiché lo stadio era usato solo ed esclusivamente per le gare di atletica. Anticamente la piazza era concava, bloccando le chiusure delle tre fontane era possibile allagare la piazza. Lo stadio, una volta luogo importantissimo per lo sport e l’intrattenimento dell’antica Roma, giace oggi al di sotto della città moderna.


Visita ai sotterranei di Piazza Navona


I recenti restauri consentono l’accesso alle platee dell’antico stadio di Domiziano. Un percorso suggestivo che si apre a soli 5 metri sotto la vivace e brulicante di Piazza Navona. Riconosciuto patrimonio UNESCO, si tratta diu no tra i più interessanti esempi di come il piano della città moderna, si sia sopraelevato rispetto a quello antico.


Sotterranei di piazza Navona - Stadio di DomizianoSotterranei di piazza Navona - Stadio di DomizianoSotterranei di piazza Navona - Stadio di DomizianoSotterranei di piazza Navona - Stadio di Domiziano

Tour per i Soci