Tempio della dea Bona e monastero

  • tipologia:
    Tempio
  • quota:
    593m
  • anno:
    0


Condividi:

Tempio della dea Bona e monastero

Il tempio della Dea Bona proteggeva, dalla cima dell’attuale Monte S. Angelo in Arcese, sorgenti da cui avevano inizio alcuni acquedotti romani. Un'iscrizione romana dell’88 d.C. ringrazia la Dea per aver protetto i lavoro di costruzione dell’Acqua Claudia Augusta. Nel sesto secolo sul sito, nell’ambito della “strategia” di occupazione dei più famosi luoghi di culto pagani con edifici cristiani, fu costruito sulle sue rovine  il monastero di San Pamphilo, che nel nono secolo divenne Sant'Arcangelo (e ospitò prima benedettini e poi cistercensi). Nel ‘400 era in rovina ma nonostante ciò Papa Pio II nel visitarla la trovo ancorà una bellissima (dedicata nel frattempo a Santa Caterina). Dopo un incendio nel XVI secolo fu ricostruito come Santa Maria di Monte Arsiccio (“arsiccio” come nomignolo del monte arso dal fuoco). Nel XVII la struttura andò definitivamente in rovina.

Bibliografia
Tesori nel Lazio - www.tesoridellazio.it


Tempio e monastero

Indirizzo:
Sentiero 551, 00019 Tivoli RM, Italia

Tour per i Soci

News