Catacomba di Ponziano

  • tipologia:
    Catacomba
  • quota:
    66m
  • anno:
    870
  • epoca:
    Medioevale


Condividi:

Catacomba di Ponziano

Posta al secondo miglio della via Portuense, all'interno della collina di Monteverde, nel moderno quartiere Gianicolense, Il nome del cimitero deriva da quello del proprietario del terreno in cui esso fu scavato.

Antonio Bosio, nel XVI secolo, pensò che questo Ponziano non fosse altro che il personaggio che dette ospitalità a papa Callisto I a Trastevere, durante la persecuzione di Alessandro Severo (222-235). Nelle fonti antiche la denominazione completa della catacomba è 'Cimitero di Ponziano ad ursum pileatum sulla via Portuense', ossia cimitero presso l'orso con il berretto frigio, ad indicare o l'insegna di una locanda o qualche altra conformazione del terreno che rimandava a questo animale, con il copricapo orientale. Il cimitero consisteva in una serie di gallerie ipogee, su più livelli, e di una vasta necropoli nel sopraterra.

Oggi di tutto questo resta ben poco, devastata in passato dai corpisantari, e crollata in molti punti per la fragilità del tufo: un solo livello sotterraneo è percorribile (risalente alla fine del III o agli inizi del IV secolo); delle strutture del sopraterra non restano tracce, e le poche trovate agli inizi del XX secolo non sono state identificate.

Questa è una catacomba che necessita ancora di ulteriori scavi e di approfonditi studi. La catacomba fu utilizzata fino in epoca tarda: il Liber Pontificalis parla del restauro effettuato da papa Niccolò I nella seconda metà del IX secolo.

Durante l'ultimo conflitto mondiale, la catacomba è stata utilizzata come rifugio antiaereo.

Bibliografia
Catacombe di Ponziano - it.wikipedia.org


Catacombe di PonzianoL'ingresso della catacombaIl documento che attesta l'utilizzo a rifugio antiaereo

Indirizzo:
via Poerio 59 roma

Tour per i Soci