Visite guidate

Programma Tour dei Sotterranei di Roma

In questa pagina e' visualizzato il programma delle prossime 8 visite guidate.

Per prenotare e' necessario essere Soci e ogni Socio puo' prenotare anche per Ospiti.

Per prenotare e' vivamente consigliato prenotare utilizzando I sesterzi per pagare l'acconto. I Sesterzi possono essere ricaricati o dal sito con carta di credito o al tour presso il nostro operatore.

Venerdì 27 Maggio 2016
I musei vaticani e la cappella Sistina di notte

Visita con Noi i musei Vaticani in Serale.. I Musei Vaticani costituiscono una delle collezioni d' arte e reperti archeologici più famose al mondo. Visitati giornalmente da migliaia di persone, conservano veri e propri tesori, alcuni dei quali (il Torso del Belvedere o il Lacoonte ad esempio) tra o più noti in assoluto. Collezioni molto varie sia per la cronologia, per le culture che abbracciano e per le diverse specie di manufatti che si possono ammirare (arazzi, statue, quadri, vasi, reliquiari, oggetti sacri in oro, argento, avorio), che sono state accumulate sin dalla fondazione della nuova Basilica Petrina in epoca rinascimentale. La visita si snoderà inoltre tra gli antichi appartamenti papali affrescati da Raffaello e la sua scuola per terminare con l' emozionante vista di quelli che sono considerati gli affreschi più belli e famosi: la Cappella Sistina. La visita porrà in particolare, un forte accento sul Giudizio Universale di Michelangelo e sulla conseguente visione escatologica del Cristianesimo.

Nessuna fila Il biglietto di ingresso include un'opzione speciale per cui entreremo saltando la lunga fila che caratterizza la visita al museo.

Partecipanti Max: 30
Prenotati: 17
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 28 Maggio 2016
I sotterranei della chiesa di S.Passera

Situata lungo l’antica via Portuense, oggi ricalcata da via della Magliana, e in stretta relazione col Tevere, quello che è visibile oggi della chiesa di S. Passera, venne realizzata intorno all'VIII Sec. su preesistenze romane.
La fondazione originale pare che risalga addirittura ad un’età remota: la tradizione vuole che qui un piccolo oratorio sorse nel V secolo, per dare ospitalità alle reliquie dei due martiri alessandrini Ciro e Giovanni, giunte a Roma via Tevere. Nel tempo l’edificio venne ampliato e abbellito a più riprese, come testimoniano i pregevoli affreschi medievali conservati al suo interno e l’impianto architettonico, entrambi di XIII-XIV secolo. Ciò che rende S. Passera un vero gioiello di arte e architettura è la presenza di tre livelli sovrapposti – riconducibili a una tomba romana di II-III secolo, al piccolo oratorio paleocristiano di V, e infine alla chiesa attuale – che avremo modo di visitare, grazie ad una ripida scaletta.

Partecipanti Max: 15
Prenotati: 10
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 29 Maggio 2016
La necropoli Ostiense

A pochi passi dalla basilica di San Paolo, al centro della strada moderna, il sepolcreto rinvenuto nel 1918 è la minima parte di un complesso esteso per 350 metri ed utilizzato dal II-I secolo a.C. al IV-V d.C. Il complesso di tombe, che deve la sua notorietà al fatto di ospitare la sepoltura dell’apostolo Paolo, rappresenta il passaggio dal rito dell’incinerazione all’inumazione e ha quindi un alto valore documentario. Le sepolture conservate si articolano in colombari, tombe multiple nelle quali erano collocate le urne con le ceneri, sepolture individuali e gentilizie, alcune delle quali conservano parte dell’apparato decorativo.

Partecipanti Max: 25
Prenotati: 5
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 29 Maggio 2016
Gli acquedotti romani a S. Vittorino - Arkeotrekking

Un contesto naturale mozzafiato fa da cornice a punti imponenti e stupendi come Ponte della Mola, ponte S.Pietro o le spettacolari "forme rotte". Si attraverserà lo stupendo torrente del fossato della mola, incontaminato al punto che ancora oggi vivono granchi di fiume e gamberi, per poi passare sotto l'incantevole cascata calcarea della mola, tornando indietro attraverso venti secoli di storia.

Pranzo al sacco - Durata intera giornata.

Partecipanti Max: 25
Prenotati: 35
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 29 Maggio 2016
I sotterranei di S.Sabina all'Aventino

L'antica basilica di Santa Sabina sull'Aventino venne realizzata, agli inizi del V sec., nelle immediate vicinanze della strada nota col nome di vicus Armilustri. Nei suoi sotterranei si conservano i resti di alcuni edifici del quartiere antico: un piccolo tempio di età repubblicana (III sec. a.C.), pertinente ad uno degli antichissimi culti che si trovavano in questa area, ossia il tempio di Iuppiter Liber o il sacello di Libertas; parti consistenti delle Mura Serviane, la prima muraglia di Roma dove, a cavallo delle Mura, quando queste persero la loro funzione difensiva, vennero realizzate delle abitazioni del II sec. a.C. Di eccezionale importanza e pertinente alla basilica cristiana del V secolo sono da ammirare anche l'austero interno a tre navate, il ricco mosaico con la dedica della chiesa da parte di Pietro d'Illiria (425 d.C.), e l'eccezionale porta lignea, della metà del V sec., che conserva ancora 18 riquadri intagliati con scene tratte dall'Antico e dal Nuovo Testamento.

Partecipanti Max:
Prenotati: 29
Accedi o registrati per prenotare
Domenica 29 Maggio 2016
La Catacomba ebraica

A Roma sono sei o sette le catacombe ebraiche attestate e, questa rinvenuta a fine Ottocento sull'Appia antica, fu in uso fin nella tarda età imperiale.
Sorta probabilmente su un inziale cimitero pagano, il complesso si distingue dalle catacombe cristiane per i caratteristici 'kokim', originali sepolcri di origine orientale e per il repertorio pittorico ispirato alla religione ebraica e a quella pagana. 
Oggi le catacombe dell'Appia rappresentano l'unico, tra i cimiteri appartenenti alla comunità  ebraica, accessibili e visitabili, il cui primo stanziamento a Roma sarebbe attestato fin dal II secolo a.C.

Partecipanti Max: 20
Prenotati: 8
Accedi o registrati per prenotare
Lunedì 30 Maggio 2016
I fantasmi e i demoni a Roma nel Medioevo

La sera dell'11 settembre, nell'anniversario della terribile esecuzione della famiglia Cenci, avvenuta nel 1599, può capitare di incontrare il lieve fantasma della giovane Beatrice.
Beatrice tiene con grazia tra le mani bianche e delicate il proprio capo reciso. Si aggira con passo lieve nei pressi del luogo dove sorse il grande palco di legno destinato ai supplizi, sul quale vide salire per prima, ormai folle per il terrore, la matrigna Lucrezia, giudicata colpevole, insieme con i giovani Cenci, della morte del violento Francesco, suo marito e padre dei ragazzi.
Un'affascinante passeggiata nel rione Ponte durante la quale rincorreremo, in una atmosfera carica di suggestione, storie misteriose avvenute nei vicoli della nostra città.

Per il tour verrano forniti gli auricolari da pagare in loco (1,50 €)

Partecipanti Max: 40
Prenotati: 0
Accedi o registrati per prenotare
Sabato 04 Giugno 2016
Sulle tracce dell'acquedotto Vergine

L'acquedotto Vergine, l'unico degli 11 acquedotti che conducevano l'acqua a Roma, ancora perfettamente funzionante.
Attualmente l'antico acquedotto termina il suo percorso all'altezza di villa Medici, per proseguire in tubazioni moderne, ma in passato arrivava al Pantheon per alimentare le famose terme di Agrippa.<
Una passeggiata tra i vicoli di Roma, percorrendo esternamente il tratto oggi scomparso, alla ricerca di elementi idraulici composti da antichi spechi, archi ormai divenuti sotterranei, e passaggi ormai dimenticati di quella che fu nota, nel mondo antico, come l'Acqua Virgo.

Per il tour verrano forniti gli auricolari da pagare in loco (1,50 €)

Partecipanti Max: 25
Prenotati: 1
Accedi o registrati per prenotare

Esplorazioni