Fontana del Pantheon

Fontana del Pantheon

Fontana del Pantheon
La fontana del Pantheon

La fontana fu disegnata da Giacomo Della Porta, ma nel Settecento ha subito numerosi interventi e rifacimenti. Il disegno originario del Della Porta era costituito da un grande vaso di marmo con getto d'acqua verticale con quattro mascheroni ai lati. Nel 1711, su incarico di Papa Clemente XI, l'architetto Filippo Barigioni utilizzò l'obelisco ritrovato presso la Chiesa di San Macuto.
Lo pose sopra un piedistallo con diverse figurazioni scolpite da Francesco Pincellotti, Lorenzo Ottoni e Vincenzo Felici. Nel 1886 i mascheroni furono tolti e sostituiti da copie, scolpite da Luigi Amici. Oggi i maschero ni si trovano nel Museo di Roma.
La piazza era sede di un mercato rionale. Solo alla metà dell'Ottocento Papa Pio VII riuscì a spostarlo definitivamente nella vicina Piazza delle Coppelle. La fontana è costituita da una vasca a linee miste a forma di quadrifoglio. Al centro c'è un ammasso di rocce, erbe e delfini in cima ai quali si erge un obelisco egizio, con iscrizioni di Ramsete II. In corrispondenza dei quattro lati della vasca ci sono altrettanti mascheroni, sorrettida un drago con delfini ai lati.

Esplorazioni